La sonda Phoenix al lavoro

LE ULTIME FOTO DEL SUOLO MARZIANO DALLA SONDA PHOENIX

il braccio robotico al lavoroIn questo articolo, che sarà in continuo aggiornamento, saranno postate tutte le fotografie che la Sonda Phoenix manderà sulla terra. Ogni foto sarà postata col commento originale della Nasa tradotto in italiano per cercare di informare più possibile tutti i lettori. Ricordiamo che la Sonda Phoenix è atterrata sul suolo marziano il 26 Maggio 2008 effettuando un atterraggio praticamente perfetto. In realtà qualche problema sembra essersi riscontrato l’8 Giungo col braccio meccanico, che non è riuscito a depositare la zolla di terreno nel recipiente dove dovrebbero essere effettuati gli esami.

Di seguito tutte le foto aggiornate della missione Phoenix

SOL 20 – SOL24 Dodo-Goldilocks…. Il ghiaccio si scioglie

DODO-GOLDILOCKS

Queste immagini sono state acquisite dalla Sonda Phoenix Mars Lander e precisamente usando la Camera Stereo Imager il 21mo e il 25mo giorno della missione, ( Sols 20 e 24 equivalente al 15 e al 19 Giugno 2008 ).

L’immagine a sinistra che può essere ingrandita cliccandoci sopra, mostra una gif animata di due fotogrammi che dimostra lo scioglimento del ghiaccio nella buca scavata qualche tempo fa chiamata “Dodo-Goldilocks” nel corso di quattro giorni.

Nell’angolo in basso a sinistra, delle zollette scompaiono, come in un processo di evaporazione.
Notate inoltre nella porzione di foto in alto come è possibile vedere un processo simile, il ghiaccio che nel corso dei quattro giorni passati inizia il processo di scongelamento o evaporazione.

Nelle immagini qui sotto il primo e il secondo fotogramma a colori presa nel SOL 20 (15 Giugno) e SOL 24 (20 Giugno)

Immagini a confronto con zoom che testimonia lo scioglimento del ghiaccio

L’immagine sotto è rielaborata da me e mostra evidenziati in rosso il ghiaccio che si scioglie

Immagini comparate del SOL 20 e 24

SOL 19 Dodo-Goldilocks…. Possibile ghiaccio……..

Dodo-Goldilocks..... ghiaccio sotto la superficie?

Immagine a colori ripresa dalla camera Surface Stereo Imager al 20mo giorno della missione, o Sol 19 (13 Giugno 2008). Questa immagine mostra la parte scavata dal braccio robotico per i prelevi di campione del terreno marziano chiamata “Dodo-Goldilocks” dopo due scavi (scavo del Sol 18, del 12 Giugno 2008). La parte scavata è di 22 centimetri di larghezza e di 35 centimeters di lunghezza. Nella parte più profonda la buca va dai 7 agli 8 centimetri.

Il materiale bianco è probabilmente GHIACCIO ed è posizionato nella porzione alta della buca, il che sta ad indicare che il ghiaccio nella zona di cavo non è omogeneo. Secondo gli scienziati la porzione di ghiaccio potrebbe essere solo una sporgenza o parte di una lastra di ghiaccio.

Immagine elaborata durante il SOL 17 ( 17″ giorno dall’atterraggio )
e messa online il 13 Giugno 2008

Prima immagine al microscopio della terra marziana ad opera della Phoenix

Nell’immagine a sinistra vediamo il microscopio in azione con in risalto 3 zone zoommate. L’immagine nello zoom a sinistra indica una particella composita, la parte in alto con scumatura di colore verde è probabilmente  OLIVINA ( un minerale silicatico che, insieme ai granati, fa parte dei neso-silicati, caratterizzati da tetraedri isolati di [SiO4] ). Lo zoom nella parte centrale altro non è che un’immagine rielaborata in bianco e nero con focus differente mostrando che questo è un ammasso di particelle sottili.Nello zoom a destra quello che sembrerebbe di una particella rotondeggiante vetrosa o simile al vetro,  simile a quelli che sono stati visti anche in un primo esemplare di polvere raccolti sulla superficie esposta durante l’atterraggio. L’ombra nell’immagine è parte dell’ “ATOMIC FORCE MICROSCOPE”

SOL 17 – ( 11 Giugno 2008 )

Primo esemplare di terriccio marziano inserito nel microscopio!

First Sample Delivery to Mars Microscope

Il braccio Robotico della Sonda Phoenix della Nasa, ha appena consegnato il primo campione del suolo marziano all’interno del microscopio come dimostra questa immagine presa dalla Surface Stereo Imager.

Lo Scoop è posizionato sopra il Box contenente il microscopio MECA o Electrochemistry and Conductivity Analyzer ( Analizzatore elettrochimico e della conduttività) ed è riuscito a depositare una piccola quantità di suolo marziano all’interno del MECA.

La larghezza dello Scoop è di 8.5 centimetri di larghezza, mentre il MECA è di 20 centimetri. Questa immagine è stata schiarita per rendere i dettagli più visibili.

SOL 16

Panorama del suolo marziano

Immagine del braccio robotico della Sonda Phoenix al lavoro

Questa immagine mostra pannello solare del Phoenix Mars Lander e il braccio robotico con un campione nel scoop. L’immagine è stata fotografata dalla telecamera STEREO IMAGER poco prima che il campione di terra venga depositato nel microscopio ottico. Questo bellissimo panorama mostra parte del sito di atterraggio a colori.

SOL 16

Panorama del suolo marziano della zona Sudest

Immagine della zona Sudest di marte fotografata dalla Phoenix

Quest’immagine presa dalla SURFACE STEREO IMAGER mostra il panorama della zona Sudest di marte. Si vedono in lontanaza roccie che proiettano ombre e superfici poligonali all’orizzone ( una classica conformazione nelle zone polari dove il terreno è ghiacciato ), inoltre è visibile a distanza, il luccichio del BACKSHELL ( scudo termico ).

SOL 15 – ( 10 Giugno 2008 )

Primo test del braccio robotico col terriccio marziano.
(cliccare sulla foto per vedere la gif animata di 4 frames)

Gif Animata del braccio meccanico della phoenix

Ci sono voluti 20 minuti per far compiere al braccio meccanico il movimento effettuato come test in questa sequenza animata composta da 4 frames per depositare una piccolissima quantità di terriccio marziano sul “ponte” del lander. Non si deve pensare che il braccio robotico col terriccio marziano abbia sbagliato a depositare il campione di terra. La cosa infatti era voluta, e prima di rilasciare il campione nel microscopio si è preferito testare il tutto depositando il materiale nella parte superiore del lander, ma vicino al microscopio MECA.

Pagine: 1 2

10 Responses to La sonda Phoenix al lavoro

  1. Jeko scrive:

    Bravo sono contento che qualcuno posti i risultati della phoenix in italiano, per chi come me non conosce l’inglese è un problema.
    immagini nitide, commenti chiari e aggiornamenti giornalieri.
    Non smettere di aggiornare questa pagina!

    Complimenti

    Jeko

  2. CodiceAscii scrive:

    Grazie Jeko

    Spero di tradurre nel migliore dei modi tutte le informazioni che accompagnano le foto della Phoenix dal sito della Nasa.

  3. Siddhartha scrive:

    Straordinario!!!!
    Questo va dritto nei miei preferiti!
    Complimenti veramente, queste sono notizie!
    Ogni sito anche sull’ archeologia è sempre in inglese,e a tradurre son problemi…
    Complimenti veramente, la pagina è anche bella e molto chiara.

  4. CodiceAscii scrive:

    Grazie Siddhartha!
    sono contento che trovi l’articolo interessante. Come promesso l’articolo sarà SEMPRE AGGIORNATO di giorno in giorno (a disponibilità delle immagini dal sito NASA/JPL). Quello che dici tu è vero, proprio per questo mi sono impegnato a tradurre in italiano tutte le News dal sito della Phoenix.
    A presto!

  5. Marghian scrive:

    I think that on Mars there is much more than Nasa and its robots and stuff know (or want us to know). I don’t think that liquid water is still to be found, and I don’t believe that life has not “seen” on Mars. I hope that some day a “free-information” politic will be adopted, so that common people too can understand how it’s the matter like about Mars Good Bye.
    —————————————————————–
    Io penso che ci sia su Marte molto di piu’ di quanto la Nasa ed il suo “staff” non sappia ( o non voglia farci sapere). Non credo che l’acqua liquida non sia stata ancora trovata, cosi’ come non credo che la vita non sia stata “vista ” su Marte. Spero che un giorno una politica di “libera informazione” permetta di far capire anche alla gente comune come veramente stiano le cose sulla questione “Marte”. Un saluto.
    Marghian

  6. CodiceAscii scrive:

    Al momento l’acqua Liquida su Marte non potrà più esserci per un problema di pressione Atmosferica. In passato c’è stata anche in formato liquido. Una cosa che mi lascia perplesso in questa missione è che dopo aver trovato ghiaccio e l’euforia iniziale, ci fu detto “ne vedremo delle belle, stay tuned”. Ma attualmente dopo le analisi del Tega tutto sembra essere “fermo”. Sul sito della nasa infatti viene rilasciata qualche foto sullo scavo della buca “snow white” dopo una settimana di silezio…. ma niente più. Attendevamo con ansia i risultato del microscopio elettronico, e l’analisi dei gas rilasciati dal terreno. Le analisi sono state effettuate da almeno 15 giorni…. i risultati? Tutto tace a parte qualche foto in 3D….
    Sono anche io convinto che la vita almeno sotto forma batterica sia esistita sul pianeta… Qualche dubbio lo nutro sull’ attuale vita (batterica) del pianeta rosso, ma non la escludo….

  7. Marghian scrive:

    So benissimo che l’acqua liquida ha bisogno di pressione atmosferica sufficiente perché possa mantenersi tale. Rimango tuttavia del parere che l’acqua, seppur per pochi istanti (al’alba),prima di evaporare – e questo avviene perché si forma delle brina e della foschia- l’acqua passi per lo stato liquido. Inoltre l’acqua potrebbe contenere delle sostanze che potrebbero mantenerla liquida anche a temperature e pressioni basse, un po’ come succede con le sostanze “antigelo”. La Nasa parlo’ di “rivoli d’acqua che scendono lungo i pendii dei crateri creando delle formazioni in breve tempo (di questi piccoli “ruscelli” non si è piu’ parlato). E poi c’è il sottosuolo. Si parla di giacimenti d’acqua nei poli… ma io direi che sotto il suolo marziano vi sia tanta acqua..e molto probabilmente anche liquida. Sulla vita batterica io sono invece convinto -esistono organismi che vivono in condizioni impensabili, addirittura in assenza di aria. Ritengo possibile che, almeno in particolari nicchie (crateri e depressioni dove l’aria ristagna con pressione maggiore, cavità sotterranee, etc…) vi sia anche vita complessa. Questa possibilità diventerà piu’ concreta qualora si rinvenissero fossili di vita passata, animale o vegetale. ma scoprire questo non è certo compito dei robottini. Penso che un astronauta-speleologo avrebbe molto da dirci se esplorasse il sottosuolo marziano ma…gli crederemmo? Un saluto.

    I think bacteria exixt on Mars and even liquid water (little recent rivers and streams have been seen…) And I know that liquid water needs atmospherc pressure enough to exixt…But there is the possibility that the water is mixed on Mars with “no frost material” that keeps the water liquid at low pressure and temperature, and where the presusre is more…over cracters where clouds appear. And there is also the “underground ” of Mars , where caves, underwater lakes and water tunnels have..complex life. This possibility becomes more real if a past complex life is discovered. But it is not the task of robots… An astronaut exploring caves and undergraund water lakes and “undergraund water streams” would have much to tell us. but will we..believe him? Good Bye.
    Marghian

  8. Ktalin scrive:

    Mars…o communemente chiamato MARTE…

    e uno dei pianeti … uno di quelli che certa gente SFRUTTA …

    cercate informazioni e trovate sempre le solite cose ..

    andate a chiedere a qualcuno del governo italiano se sa cos’e marte… vi rispondera (se e sincero)UNA FONTE DI GUADAGNO …

  9. CodiceAscii scrive:

    @Ktalin
    Non ho capito la parte finale…..

  10. Davide scrive:

    Salve a tutti, è tutto molto interessante ma perchè la sonda non è stata spedita nella piana di Cydonia dove credo sia molto più interessante viste le piramidi e il volto? E poi vorrei capire bene cosa ci fa la sonda in giro per Marte, a scoprire che cosa se tanto qualsiasi cosa si scopre, poi si ricopre per non far scoppiare ” il panico” nel nostro pianeta? Grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: